Assaggi di shiatsu

Lascio andare, per-corso di benessere corporeo


Il per-corso LASCIO ANDARE è rivolto a donne e uomini di qualsiasi età che vogliono dedicarsi a se stessi in un’ottica di miglioramento psico-fisico.

Ecco alcuni dei benefici del percorso:

-sviluppi una maggiore consapevolezza del tuo modo di lasciare andare;

-acquisisci strumenti facili e pratici per lasciare andare pesi e zavorre che ti porti addosso;

-hai la possibilità di riflettere su cosa ti frena partendo dall’ascolto del corpo;

-sei più sull’azione che sui pensieri;

-migliori la qualità della tua vita (maggiore serenità, qualità del sonno, tranquillità interiore, calma…).

Il percorso è rivolto a uomini e donne dai 18 anni in sù.

Il percorso di gruppo in presenza (numero massimo: 4 partecipanti) parte giovedì 2 dicembre dalle 20 alle 21 (le altre date sono: giovedì 9 dicembre, mercoledì 16 e 23) o in alternativa è possibile frequentare individualmente su prenotazione dal lunedì al venerdì presso la sede in strada Massetana Romana 50/a. E’ obbligatorio l’uso della mascherina.

-Termine ultimo per le iscrizioni: 1 dicembre 2021.

Il percorso di gruppo in presenza ha un costo di 80,00 euro+10,00 euro di tessera associativa a persona per 4 incontri (mentre il percorso individuale ha un costo di 160,00 euro a persona per 4 incontri).

Pagamento anticipato con bonifico bancario.

——

Per lasciare andare il primo passo è sbarazzarti del superfluo e individuare il tuo personale modo di lasciare andare. Uno dei conflitti più profondi che limita molto il nostro lasciare andare è dovuto alle nostre credenze e alla convinzioni radicate dentro di noi. È importante, invece, lasciare spazio a sé stessi, imparare a connettersi con lo spazio dentro e fuori, imparare a rilassarsi e ad aprirsi, a connettersi con la sensazione che in realtà c’è davvero tanto spazio per stare bene, per sentirsi.

“Trascorriamo molto tempo a rimuginare e nemmeno ce ne accorgiamo”.

La nostra vita è permeata di emozioni, eventi fisici e in correlazione con i nostri sistemi interni. Per gestire al meglio il nostro benessere dobbiamo avere sviluppato con l’esperienza la capacità di lasciare andare. Semplicemente c’è una ragione fisiologica e cioè che le emozioni sono fatti fisici, sono una reazione a uno stimolo, la loro natura è di sorgere rispondendo a uno stimolo, di salire (quindi viverle) e di scendere nuovamente e andare via come delle onde. Ma se non siamo in grado di “sentirle” restano bloccate nel corpo e, non lasciandole andare, non fluiscono creando dei problemi per la nostra salute.

“Possiamo tornare all’essenziale e vivere più leggeri.”

È importante mollare la presa. Non si tratta di rassegnazione, ma di lasciarsi andare, di lasciarsi portare, di affidarsi. È un qualcosa che rompe lo schema del controllo, è una liberazione. In condizioni di carico emotivo come in questo momento storico possiamo disfarci delle vecchie abitudini basate sulla paura facendo una pausa: così creiamo lo spazio sufficiente per metterci in contatto con la nostra naturale apertura della mente e lasciare emergere l’intelligenza naturale.

“Il corpo ci parla in ogni istante della nostra vita”.

La tossicità di un’emozione è dovuta alla sua eccessiva durata. Se lo stress emotivo è prolungato nel tempo il sistema immunitario ne risente e questo facilita la comparsa di infiammazioni di vario tipo. Ecco perché è importante evitare di trattenere le emozioni imparando a lasciarle andare. Sappiamo quanto l’emotività possa riflettersi sul sistema intestinale: coliti, spasmi, gonfiore, nausea, bruciori di stomaco ci raccontano dello stretto collegamento esistente tra cervello e intestino. Il benessere intestinale si ripercuote sul resto del corpo e un intestino in disordine può portare a sviluppare alcune forme di ansia e di depressione.

“L’intestino è considerato come un secondo cervello, sede dei pensieri”.

Pensare con il cuore e con la pancia, come fanno i bambini, può aiutarci a riscoprirci e a trovare serenità ed equilibrio. Oggi la nostra spontaneità è oggi messa a dura prova e spesso abbiamo l’impressione di sentirci impotenti e viviamo come vittime; al contrario, rimanendo centrati, aperti e consapevoli possiamo fare molto per il nostro benessere e la nostra pace.

>>> Abbiamo uno strumento sempre a disposizione che ci consente di lasciare andare: il corpo. Usiamolo!
Il percorso è rivolto a donne e uomini di tutte le età e in qualsiasi condizione fisica. Il percorso è per tutte le persone che vogliono ricavarsi un tempo e uno spazio del Sè per ritrovare vitalità, conoscersi un po’ di più, a chi soffre d’ansia o attacchi di rabbia, per chi ha difficoltà a dormire e a rilassarsi.

Il percorso è alla portata di tutti, si struttura in 4 incontri di 1 ora ciascuno dove praticare semplici tecniche di ascolto con pratiche di self shiatsu e meditazione per intraprendere il viaggio più entusiasmante: quello dentro se stessi.

PROGRAMMA:

Primo incontro
Il respiro

Secondo incontro
L’ascolto

Terzo incontro
Rabbia e paura

Quarto incontro
I cervelli nascosti: intestino e cuore.

Info al numero 334.3038151 o via mail a info@pensierobenessere.it

 

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *